Croce Rossa 2017-07-20T14:51:06+00:00
7principi

Il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, nato dall’intento di assistere, senza discriminazione, i feriti sul campo di battaglia, si adopera, sia a livello internazionale che nazionale, per prevenire ed alleviare ovunque la sofferenza umana. Il suo scopo, è quello di tutelare la vita e la salute e garantire il rispetto dell’essere umano. Esso favorisce la comprensione reciproca, l’amicizia, la cooperazione e la pace duratura tra i popoli.

Esso opera senza distinzione di nazionalità, razza, credo religioso, classe o opinione politica, ma cerca di alleviare le sofferenze
degli individui, guidato soltanto dai loro bisogni e dando la precedenza ai casi più urgenti.

Per poter continuare a godere della fiducia di tutti, il Movimento non si schiera con nessuna delle parti in conflitto
nè prende parte a controversie di carattere politico, razziale, religioso o ideologico.

Il movimento è indipendente. Anche se le Società Nazionali svolgono un ruolo ausiliario nelle attività umanitarie del loro governo e devono sottostare alle leggi
dei loro rispettivi paesi, esse devono rimanere autonome, in modo da poter agire in ogni momento in conformità ai principi del Movimento.

E’ un movimento volontario di soccorso che non è mosso dal desiderio di profitto.

In ogni paese non vi può essere che una sola Società della Croce Rossa o della Mezzaluna Rossa.
Essa deve essere aperta a tutti e deve estendere le sue attività umanitarie a tutto il territorio nazionale.

Il Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, nel quale tutte le Società Nazionali godono di uguale status
e condividono uguali responsabilità e obblighi di aiuto reciproco, è presente in tutto il mondo.

7principi

CHI SIAMO

henry dunant

LA CROCE ROSSA UNA STORIA LUNGA 150 ANNI

La Croce Rossa, fedele all’impegno del suo fondatore Henry Dunant, “placare tutte le sofferenze umane senza distinzione di nazionalità, di razza, di religione, di condizione sociale o di appartenenza politica.
In Italia è un ente non economico, con prerogative di carattere internazionale e ha per scopo l’assistenza sanitaria e sociale sia in tempo di pace che in tempo di conflitto.

Posta sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, sottoposta alla vigilanza dello Stato e sotto il controllo del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, del Ministero dell’Economia e della Difesa, per quanto di competenza, mantiene forte la sua natura di organizzazione di volontariato.
Il Movimento Internazionale della Croce Rossa è un’organizzazione multinazionale non governativa, istituzionalizzata nel 1928 dalla XIII Conferenza Internazionale dell’Aja e coordina numerosi membri: il Comitato Internazionale della Croce Rossa, la Federazione Internazionale delle Società Nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa e le Società Nazionali.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha sede a Ginevra, è una organizzazione neutrale e indipendente che assicura aiuto umanitario e protezione alle vittime delle guerre e della violenze armate, nei conflitti armati il CICR è responsabile delle attività internazionali di soccorso di tutto il Movimento.
La Federazione Internazionale delle Società Nazionali della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa ha sede a Ginevra.

Sua attività specifica è quella di agire in qualità di organo permanente di coordinamento tra le Società Nazionali, portare assistenza, soccorso alle vittime delle catastrofi, organizzando e coordinando l’azione a livello internazionale.
Si impegna, inoltre, a favorire la creazione e lo sviluppo di nuove Società Nazionali e a collaborare con il CICR nella diffusione del Diritto Internazionale Umanitario.

7principi

OBIETTIVI STRATEGICI

Gli Obiettivi strategici 2020 della Croce Rossa Italiana sono basati sull’analisi delle necessità e delle vulnerabilità delle comunità che, quotidianamente serviamo e sono ispirati ai nostri Principi Fondamentali e ai Valori Umanitari.
Essi identificano le priorità umanitarie dell’Associazione, a tutti i livelli, e riflettono l’impegno di soci, volontari ed operatori CRI a prevenire e alleviare la sofferenza umana, contribuire al mantenimento e alla promozione della dignità umana e di una cultura della non violenza e della pace.
Formulati in linea con la Strategia 2020 della Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa, essi forniscono, quindi, il quadro strategico di riferimento che guiderà l’azione della Croce Rossa Italiana verso il 2020.

  • Tuteliamo e proteggiamo la salute e la vita.

  • Favoriamo il supporto e l’inclusione sociale.

  • Prepariamo le comunità e diamo risposta a emergenze e disastri.

  • Disseminiamo il Diritto Internazionale Umanitario, i Principi fondamentali ed i valori umani.

  • Promuoviamo attivamente lo sviluppo dei giovani ed una cultura della cittadinanza attiva.

  • Agiamo con una struttura capillare efficace e trasparente facendo tesoro dell’opera del volontariato.

7principi

LA CARTA DEI SERVIZI

La carta dei servizi del Comitato Locale di Bardolino Baldo Garda è uno strumento per rendere edotte tutte le persone che fanno parte, a qualsiasi titolo, della Croce Rossa Italiana e la Cittadinanza tutta, della nostra missione, della nostra storia e dei nostri obiettivi.

Questo è uno strumento che si pone lo scopo di dare ai cittadini la massima trasparenza riguardo le attività che giornalmente svolgiamo, fornendo la possibilità di valutare l’efficienza delle stesse e contribuire al loro miglioramento.
Questa carta non è e non deve essere uno strumento statico.

Essa deve fornire certezze sui servizi erogati e sulla qualità degli stessi, ma deve inoltre essere uno strumento dinamico in grado di adeguarsi alla mutevolezza della società attuale, tenendo come punto principale di riferimento la persona umana ed i suoi bisogni. Il nostro obiettivo deve essere sempre il miglioramento della qualità della vita attraverso il miglioramento dell’uomo.”

Attraverso la Carta dei Servizi i cittadini potranno, altresì, scoprire come poter diventare parte di un Movimento che conta, oggi, oltre 120 milioni di persone in tutto il mondo.

la carta dei servizi
7principi

CRI BARDOLINO

La Croce Rossa nel nostro territorio nasce nel 1982, dopo un corso di Primo Soccorso tenuto da Volontari C.R.I. di Verona. I Principi e il senso di unità di Croce Rossa spingono i Volontari della zona a dare origine ad un gruppo nel loro territorio, denominato Gruppo Volontari del Soccorso di Bardolino che, nel 1997, ampliando la raggiera dei servizi e il territorio coinvolto, prende il nome di Bardolino Baldo Garda.

All’inizio i Volontari sono pochi, però, grazie alla loro voglia di fare e alla generosità del Comune di Bardolino che offre una sede, iniziano in collaborazione con il Gruppo di Verona, a fornire alla popolazione un servizio di emergenza con ambulanza durante il periodo estivo. Sebbene gli interventi non fossero molti, in loro arde il desiderio di aiutare gli altri e di rendersi utili al prossimo, condizioni che insieme all’amicizia che si sviluppa tra i Volontari, spingono il gruppo a crescere costantemente. Sin dai primi anni si instaura uno stretto rapporto tra la Croce Rossa, le istituzioni e la gente comune.

Dietro ogni ambulanza, ad ogni  attrezzatura, ad ogni divisa che viene acquistata vi è la generosità di donatori e lo sforzo nel raccogliere quelle risorse che costituiscono la sopravvivenza del gruppo. Grazie al forte spirito di crescita per dare un servizio sempre migliore alla comunità, grazie ai profondi legami con le amministrazioni comunali, con le associazioni territoriali, in primis l’AVIS di Bardolino, e alla popolazione, il Gruppo dei Volontari del Soccorso cresce sia a livello numerico che a livello di servizi offerti.

Il servizio di ambulanza viene ampliato, garantendo tutte le notti e i week end e implementato nel periodo estivo durante le ore diurne per dare risposta alle innumerevoli richieste di soccorso, dato l’elevato numero di presenze nel territorio.

La gamma dei servizi aumenta con il costante servizio di misurazione pressione, i trasporti infermi ed assistenze a manifestazioni. Nel 1995 nasce il primo nucleo OPSA (Operatore Polivalente Salvataggio in Acqua) che, grazie alla Convenzione “Spiagge Sicure” con il Comune di Bardolino, dal 1997 ha permesso un notevole sviluppo nel soccorso in acqua, sia in termini di preparazione che di attrezzature.  Dal 2001 con la costituzione della Sezione Femminile, è fondamentale l’apporto nel sociale con la distribuzione di pacchi viveri sul territorio del Baldo Garda.

Nel 2009 si amplia l’attività per e con i giovani nei settori di animazione, prevenzione e promozione. A tutto ciò si aggiunge la costante collaborazione dei volontari CRI Bardolinesi alle attività della CRI provinciale, regionale e nazionale e la partecipazione di alcuni componenti del Gruppo al soccorso dopo le calamità naturali quali il terremoto in Umbria, l’alluvione in Valle d’Aosta, il terremoto dell’Aquila e dell’Emilia.